Logo image
Le strisce fiorite ai margini dei campi promuovono la biodiversità. Offrono spazio agli insetti e consentono un controllo naturale dei parassiti.

Photo: PD

Spazi vitali Contenuto partner: Lidl Svizzera

La protezione delle specie nella lista delle priorità

La biodiversità sulla Terra è sempre più minacciata. Lidl Svizzera è coinvolta in diversi progetti per la preservazione della biodiversità.

0

Condividi
Copiare il link LinkedIn
Ascoltare
Logo image

La protezione delle specie nella lista delle priorità

Condividi
Copiare il link LinkedIn
Ascoltare

6 Min.  •   • 

Circa sei mesi fa, il 9 dicembre 2022, l'Unione Mondiale per la Conservazione della Natura (IUCN) ha aggiornato la cosiddetta Lista Rossa delle specie animali e vegetali minacciate. Delle circa 150.000 specie registrate, oltre 42.100 sono state classificate come a rischio. Queste cifre fanno riflettere molto. Ogni anno, il 22 maggio, la «Giornata mondiale della Biodiversità» considera con particolare attenzione la varietà delle specie viventi sul nostro pianeta, un argomento da cui dipenderà il nostro benessere futuro. Lidl Svizzera ha da tempo inserito il rispetto e la promozione della biodiversità nella lista delle priorità. Accanto alla protezione del clima e delle risorse, per l'azienda la conservazione della biodiversità rappresenta il terzo pilastro della sostenibilità ecologica. L'importanza di questo impegno è dimostrata anche dal Living Planet Index del World Wide Fund for Nature (WWF). Tale indice mostra che le popolazioni di vertebrati osservate si sono ridotte in media del 69%. Per gli esperti, i vertebrati sono un valido indicatore: se il loro numero si riduce, anche le popolazioni di piante e microrganismi dei livelli sottostanti cambiano. Questo, a sua volta, ha spesso conseguenze irreparabili per tutti gli ecosistemi.

Favorire gli avversari degli afidi

Per contrastare questi eventi, Lidl Svizzera è impegnata in un'ampia gamma di progetti lungo la catena del valore. L'uso agricolo degli habitat naturali è uno dei tanti fattori che minacciano la biodiversità. Lidl Svizzera si impegna quindi a promuovere la tutela e l'utilizzo sostenibile della biodiversità anche nella catena di approvvigionamento a monte, ad esempio nella produzione di materie prime. Il rivenditore si affida a partnership con organizzazioni rinomate. Ad esempio, sostiene un progetto di Agroscope, il noto centro di competenza della Confederazione per la ricerca agronomica. L'obiettivo di questo progetto è promuovere i nemici naturali degli afidi, in modo tale che le infestazioni nei seminativi possano essere ridotte al minimo, per limitare le perdite di raccolto senza l'uso di pesticidi. Il progetto è stato lanciato dopo il 2020, un anno disastroso per la coltivazione della barbabietola da zucchero in Svizzera. Il giallume virotico, una malattia virale trasmessa dagli afidi, aveva determinato un raccolto molto scarso, con una riduzione dei rendimenti zuccherini fino al 50%, come riferisce Katja Jacot, responsabile di progetto presso Agroscope. Poiché la regolazione dell'infestazione da afidi con l'agente contenente neonicotinoidi «Gaucho» è vietata in Svizzera dal 2019, erano necessarie delle alternative. Un metodo possibile per controllare i parassiti senza l'uso di pesticidi è la promozione mirata di organismi benefici, cioè di insetti che mangiano gli afidi. L’aumento di questi insetti può essere favorito in modo specifico tramite le strisce di fioritura che, al contempo, hanno un impatto positivo sulla biodiversità. In combinazione con altre strutture seminaturali, le strisce di fioritura seminate aumentano l'offerta di nettare e polline, favoriscono la presenza di prede alternative per colmare le lacune di approvvigionamento dovute a una bassa densità di parassiti e forniscono riparo, nonché importanti luoghi di svernamento.

Fondo per la biodiversità dal 2021

Nel 2021, Lidl Svizzera ha lanciato anche un fondo per la biodiversità con il quale l'azienda sostiene i produttori svizzeri di frutta e verdura nell'attuazione di misure per proteggere e promuovere la biodiversità nelle loro aziende agricole. Queste misure sono supervisionate dagli esperti di biodiversità dell'Istituto di ricerca dell’agricoltura biologica (FiBL). Le paludi sono tra gli habitat più a rischio. Negli ultimi 200 anni, quasi il 90% delle paludi della Svizzera è andato perso. Con loro, sono scomparsi habitat naturali preziosi per la biodiversità, il paesaggio e il tempo libero. Inoltre, le torbiere svolgono un ruolo importante nella protezione del clima e fungono da serbatoi d'acqua. Lidl Svizzera sostiene un progetto di protezione delle paludi del WWF Svizzera con uno stanziamento di 50.000 franchi l'anno. La rivitalizzazione, la riqualificazione e la riumidificazione dei terreni organici utilizzati per l'agricoltura o la silvicoltura riducono le emissioni di CO2 dalle aree drenate e aumentano la biodiversità che ospitano. Nel proprio assortimento, il rivenditore è già passato a un terriccio in sacchi completamente privo di torba nel 2019.

Alimenti con certificazione bio

L'impegno per la sostenibilità è chiaramente visibile anche in ogni filiale di Lidl Svizzera. Ad oggi, sono disponibili oltre 300 prodotti bio, il che significa che più del 10% di tutti gli alimenti è certificato come biologico. Inoltre, ogni anno, in quattro settimane biologiche speciali vengono offerti più di 100 prodotti bio aggiuntivi. Anche la gamma biologica con il marchio proprio «Bio Organic» viene continuamente ampliata. Tale marchio garantisce che i prodotti siano realizzati nel rispetto dell'ambiente e degli animali. Lidl Svizzera presta molta attenzione all'origine nazionale dei propri prodotti, anche nel settore bio. L'intera catena di approvvigionamento dei prodotti Bio Organic deve rispettare norme vincolanti. E gli sforzi vengono premiati dai clienti. Mentre il consumo di prodotti biologici in Svizzera è diminuito complessivamente del 2,2% nel 2022, secondo quanto riferito dall'Ufficio federale dell'agricoltura, Lidl Svizzera è riuscita ad aumentare le proprie vendite in questo settore di un ulteriore 3%. Il fatturato dei prodotti bio si è così quadruplicato negli ultimi cinque anni.

««La biodiversità mostra un deficit pronunciato anche in Svizzera, soprattutto a livello più basso. La qualità delle aree naturali e gli habitat delle specie animali e vegetali sono in costante diminuzione».»

Katja Jacot,

responsabile del Team Biodiversità funzionale, Agroscope

Una minaccia per tutti gli ecosistemi

La biodiversità sulla Terra è sempre più minacciata dalle attività umane. Le maggiori minacce alla biodiversità, che comprende anche la diversità genetica e la varietà degli ecosistemi, includono la deforestazione, lo sfruttamento eccessivo dei suoli e il mutamento climatico. Anche l'estinzione di poche specie può avere conseguenze devastanti per interi ecosistemi. Al contrario, grazie alla promozione della biodiversità, è possibile preservare le basi vitali di tutti gli esseri viventi e garantire una coltivazione alimentare sostenibile. Per questo motivo, da tempo le misure di biodiversità svolgono un ruolo di importanza centrale per Lidl Svizzera. A tal fine, il rivenditore collabora con organizzazioni autorevoli come Agroscope e WWF Svizzera.

CEO in servizio volontario

La sostenibilità ecologica viene praticata anche internamente a Lidl Svizzera. L'obiettivo dichiarato è che, entro il 2025, il 10% dei dipendenti possa partecipare a un incarico volontario durante l'orario di lavoro retribuito, se il suo grado di occupazione supera il 40%. In questo modo, da un lato i membri del team contribuiscono alla protezione dell'ambiente e, dall'altro, vengono sensibilizzati ai temi della sostenibilità. Gli incarichi vengono svolti sotto l'egida del WWF Svizzera. Dal 2017, Lidl Svizzera ha stretto una partnership con la rappresentanza svizzera di una delle maggiori organizzazioni internazionali per la protezione della natura e dell'ambiente. E tutti sono coinvolti in questo impegno. Ad esempio, Torsten Friedrich, CEO di Lidl Svizzera, ha già partecipato a diversi incarichi di questo tipo. Tra le altre cose, ha creato aree preziose per gli anfibi nella riserva naturale Hudelmoos, nel Canton Turgovia, insieme ai colleghi della direzione e ad altri dipendenti. Un incarico che lo ha ispirato: «Rendere i nostri dipendenti consapevoli dell'importanza della protezione ambientale mi sta particolarmente a cuore. Questo include non solo una gamma di prodotti sostenibili e obiettivi ambientali ambiziosi, ma anche sforzi a favore della natura, come qui nella riserva naturale Hudelmoos in Turgovia».

La partnership con il WWF è stata estesa

Il fatto che il WWF sia coinvolto come partner conferisce ulteriore peso alla strategia per la sostenibilità di Lidl Svizzera. Con il supporto del WWF, Lidl Svizzera ha definito obiettivi di sostenibilità ambiziosi per preservare la biodiversità, utilizzare le risorse naturali in modo più sostenibile e ridurre l'inquinamento. Una parte centrale di tale impegno comprende anche requisiti vincolanti per l'approvvigionamento sostenibile di materie prime di importanza critica come l'olio di palma, il cacao, il caffè, la cellulosa e il pesce. Nel gennaio 2023, Lidl Svizzera e WWF Svizzera hanno prolungato la loro partnership di tre anni.

Dichiarazione: Questo contenuto è stato creato dalla redazione di Sustainable Switzerland su incarico di Lidl Svizzera.

Questo articolo copre i seguenti SDG

Gli Obiettivi di sviluppo sostenibile (SDGs) sono 17 obiettivi globali per lo sviluppo sostenibile concordati dagli Stati membri dell'ONU nell'Agenda 2030 e riguardano temi quali la riduzione della povertà, la sicurezza alimentare, la salute, l'istruzione, l'uguaglianza di genere, l'acqua pulita, l'energia rinnovabile, la crescita economica sostenibile, le infrastrutture, la protezione del clima e la tutela degli oceani e della biodiversità.

13 - Lotta contro il cambiamento climatico
15 - Vita sulla Terra

Pubblicità

Articoli popolari

Articoli consigliati per voi

Foto: RISKFILTER.ORG
Biodiversità

Quando proteggere la biodiversità è un must

Foto: iStock
Biodiversità

Come viviamo, cosa ci muove

Agricoltura: approvvigionamento sicuro da noi o produzione ecologica?
Alimentazione

Agricoltura: approvvigionamento sicuro da noi o produzione ecologica?

Articoli simili

Foto: ETHZ
Biodiversità

A rischio le nostre basi esistenziali

Landwirtschaft
Biodiversità

L'agricoltura sintropica di un agricoltore-filosofo svizzero alla conquista del mondo

Ernst Götsch
Biodiversità

L'agricoltura sintropica di un agricoltore-filosofo svizzero alla conquista del mondo