Logo image
Foto: UBS

Foto: UBS

Spazi vitali Contenuto partner: UBS

Qual è il valore dei nostri oceani?

Gli oceani sono fondamentali per la vita sul nostro pianeta. Considerare la loro protezione nell'economia d'impatto potrebbe essere un grande passo verso un futuro sostenibile.

0

Condividi
Copiare il link LinkedIn
Ascoltare
Logo image

Qual è il valore dei nostri oceani?

Condividi
Copiare il link LinkedIn
Ascoltare

5 Min.  •   • 

Gli oceani sono di grande importanza per la vita sulla terra, ma il loro valore non viene preso in considerazione nei modelli economici odierni. Questa situazione deve cambiare se vogliamo che le economie di tutto il mondo si muovano verso un futuro sostenibile. Al centro degli sforzi c'è il futuro dei nostri oceani.

Uno studio pubblicato da UBS Sustainability and Impact Institute nel 2023 fa luce sull'importanza di cambiare il nostro mondo verso un'economia d'impatto, allontanandosi dall'attuale orientamento alla produzione. Tale cambiamento richiede non solo il riconoscimento del valore economico dei nostri ecosistemi planetari, ma anche la possibilità per le imprese di valutare le conseguenze e i costi della loro distruzione.

Gli ecosistemi non funzionano indipendentemente l'uno dall'altro e la salute del pianeta si basa proprio su questa interazione tra sistemi diversi. La maggior parte di essi dipende inoltre dagli oceani. Gli oceani del mondo sono unici e aiutano il nostro pianeta a migliorare la qualità dell'aria e del clima e a regolare la temperatura terrestre. Inoltre, offrono all'umanità numerosi benefici economici e culturali: alcuni, come il trasporto marittimo, sono evidenti, altri includono servizi ecosistemici meno tangibili come gli approvvigionamenti di base (cibo, acqua) e i servizi culturali (spiritualità, tempo libero).

Sebbene i servizi ecosistemici degli oceani siano importanti per il buon funzionamento del nostro pianeta e della nostra società, i loro benefici sono spesso poco visibili. Lo diventano invece solo dopo un lungo periodo di tempo. Gli oceani sono spesso dati per scontati, il che li rende vulnerabili allo sfruttamento e alla distruzione.

I tre esempi seguenti sottolineano l'importanza economica dei servizi ecosistemici oceanici.

  • Le balene (e il fitoplancton) come serbatoi di carbonio [2] Anche se non lo si nota a prima vista, le balene hanno un grande impatto sull'ecosistema oceanico. Una balena media assorbe 33 tonnellate di CO₂ durante la sua vita. Dopo la morte finisce in fondo al mare, dove trattiene il carbonio per secoli. Inoltre, è stato dimostrato che le balene favoriscono la crescita delle popolazioni di fitoplancton, poiché le loro deiezioni contengono sostanze nutritive ideali per questa forma di vita microscopica. Il fitoplancton, a sua volta, è fondamentale per la produzione di ossigeno e trattiene complessivamente enormi quantità di CO₂. Secondo i calcoli, il fitoplancton immagazzina una quantità di carbonio pari a 1,7 trilioni di alberi o a quattro foreste pluviali amazzoniche. Se riuscissimo ad aumentare la popolazione mondiale di balene dall'attuale livello di circa 1,3 milioni ai precedenti quattro-cinque milioni, potremmo ridurre in modo significativo il CO₂, grazie sia alle balene che al fitoplancton la cui crescita è favorita dalle balene. Senza il nostro intervento, si stima che ci vorranno 30 anni per raddoppiare l'attuale popolazione di balene. Tuttavia, se ci si impegnasse a favore della conservazione di questi animali, la loro popolazione e il carbonio trattenuto potrebbero aumentare molto più rapidamente.

  • Mangrovie e barriere coralline come protezione costiera [3] Si prevede che in futuro le tempeste diventeranno più frequenti e distruttive a causa dei cambiamenti climatici. Ciò significa che il ruolo delle mangrovie e delle barriere coralline nel ridurre i danni che provocano è destinato a diventare ancora più importante in futuro. È stato dimostrato che le mangrovie riducono in modo significativo le inondazioni, la velocità del vento e l'azione delle onde durante le tempeste. Quanto alle barriere coralline, riducono l'energia delle onde del 97%, preservando le coste dalle mareggiate e dalle onde potenzialmente distruttive. Si stima che proteggano beni e infrastrutture per un valore di oltre 1,8 miliardi di dollari solo negli Stati Uniti.

  • Farmaci [4] Molti farmaci noti provengono dalla natura. Finora la maggior derivava da fonti terrestri, ma negli ultimi 30 anni gli scienziati hanno studiato sempre più spesso gli animali marini per sviluppare nuovi medicinali destinati al trattamento del cancro e dell'asma. Trovare trattamenti o cure efficaci per malattie comuni o gravemente limitanti sarebbe di grande beneficio per l'umanità.

La determinazione dei prezzi è una sfida Nonostante i grandi benefici che apportano, gli oceani, al pari di molti altri servizi ecosistemici, sono sottovalutati o non considerati affatto negli attuali modelli economici. I loro vantaggi sono spesso trattati come una costante immutabile, anche se sappiamo che i cambiamenti climatici rappresentano una minaccia enorme per gli oceani e gli organismi che li abitano.

Parte della sfida è rappresentata dal fatto che numerosi servizi resi dagli oceanici non sono attualmente misurati e sono difficilmente quantificabili. Come possiamo quindi tenere conto del loro valore intrinseco nell'economia d'impatto?

Una possibilità è comprendere meglio gli effetti indesiderati che gli interventi umani hanno sugli oceani, ad esempio l'impatto della navigazione commerciale o della pesca a strascico sulle popolazioni di balene. Se studiati insieme ai modelli di migrazione delle balene, consentono di modificare le rotte o i tipi di pesca, con un effetto positivo sulle balene e sul plancton e di conseguenza sul CO₂ catturato.

Le reti da pesca smaltite hanno ulteriori potenziali effetti. Come già detto, è stato dimostrato che le balene costituiscono una forma di trattenimento naturale del carbonio. Riconoscere e quantificare l'entità del danno influenza le modalità di smaltimento delle reti. In questo modo si riduce anche il numero di reti in cui le balene possono rimanere impigliate.

Con questo approccio potremmo riconoscere e massimizzare i benefici che gli ecosistemi oceanici ci offrono mentre affrontiamo il cambiamento climatico e altre sfide. Le mangrovie e le barriere coralline ne sono un buon esempio: il loro effetto benefico in termini di protezione delle coste può essere dimostrato. In tal modo, numerose amministrazioni locali e le compagnie assicurative comprendono meglio i vantaggi di proteggerle e i rischi di non farlo.

I nostri oceani offrono innumerevoli benefici all'umanità, molti dei quali sono tuttavia sconosciuti e suscettibili di scomparire. La nostra grande speranza è trovare un equilibrio in cui le persone riconoscano l’importanza della protezione dei servizi ecosistemici unici forniti dai nostri oceani e il prezzo da pagare per la loro perdita.

  1. ">https://www.millenniumassessment.org/en/Framework.html](https://www.millenniumassessment.org/en/Framework.html)
  2. ">https://www.imf.org/en/Publications/fandd/issues/2019/12/natures-solution-to-climate-change-chami](https://www.imf.org/en/Publications/fandd/issues/2019/12/natures-solution-to-climate-change-chami)
  3. https://journals.plos.org/plosone/article?id=10.1371/journal.pone.0158094, https://www.nature.org/en-us/what-we-do/our-insights/perspectives/state-of-world-mangroves/, ">https://www.usgs.gov/centers/pcmsc/science/role-reefs-coastal-protection](https://www.usgs.gov/centers/pcmsc/science/role-reefs-coastal-protection)
  4. ">https://www.smithsonianmag.com/science-nature/medicine-from-the-sea-99586066/](https://www.smithsonianmag.com/science-nature/medicine-from-the-sea-99586066/)

L'Istituto

L'UBS Sustainability and Impact Institute è stato fondato nel 2021 per assumere una leadership di pensiero nella ricerca sulla sostenibilità e sull'impatto. Riunisce un gruppo eterogeneo di esperti interni ed esterni di UBS per identificare le sfide e proporre potenziali soluzioni, con l'obiettivo di accelerare l'azione collettiva e lo stanziamento di capitali per un futuro più sostenibile.

Dichiarazione: Questo contenuto è stato creato da UBS stesso nell'ambito del partenariato con Sustainable Switzerland.

Pubblicità

Articoli popolari

Articoli consigliati per voi

Foto: PD
Cambiamento climatico

Quando sarà possibile volare al mare senza cherosene?

Le strisce fiorite ai margini dei campi promuovono la biodiversità. Offrono spazio agli insetti e consentono un controllo naturale dei parassiti.
Biodiversità

La protezione delle specie nella lista delle priorità

Foto: Clearspace

Operazione pulizia

Articoli simili

Foto: ETHZ
Biodiversità

A rischio le nostre basi esistenziali

Il Dibattito
Energia

Gli sport invernali sono sostenibili?

Foto: Post
Cambiamento climatico

Tutelare il clima con i boschi e la scienza